COMUNICATO STAMPA del 20 dicembre 2018

Collaborazione INPS e Copernicani per informare meglio i cittadini

Con inps.g0v.it il bilancio di INPS diventa più chiaro, trasparente e facilmente consultabile

Il sito inps.g0v.it, che consente a chiunque di conoscere il bilancio dell’INPS in modo interattivo e facile, è stato presentato dal Presidente dell’INPS, Tito Boeri, nell’ambito delle celebrazioni dei 120 anni dalla fondazione dell’ente, assieme al Presidente dei Copernicani Andrea Danielli.

Il progetto sviluppato grazie alla collaborazione tra l’INPS e l’Associazione Copernicani, nell’ambito delle iniziative di civic hacking proposte dall’associazione stessa, è stato realizzato da alcune startup innovative coordinate dai Copernicani Enrico Fagnoni e Luca Mearelli.

Il servizio che presenta i dati dell’INPS segue di poche settimane il rilascio di budget.g0v.it, l’applicazione che consente di conoscere il bilancio dello Stato, grazie ai dati ottenuti dal Ministero dell’economia e delle Finanze.

Il servizio raccoglie i dati di circa 1600 capitoli di spesa dell’INPS, visualizzabili in base ad entrate ed uscite o in base a 36 categorie per un totale di 6 Unità Previsionali di Base (UPB).

Il presidente dell’INPS, Tito Boeri, ha espresso la sua soddisfazione per la realizzazione di questo nuovo strumento: “anche grazie a inps.g0v.it, INPS si propone al pubblico in ottica di massima trasparenza e accresciuta possibilità di partecipazione dei cittadini. Anche INPS, come i Copernicani, è innamorata del futuro”.

Il bilancio pubblico dell’INPS consta di migliaia di pagine, raggruppate in tre tomi, scaricabili in formato compresso; il primo tomo, da solo, è composto da 2.056 pagine. Al di là della tecnicità dei termini, è estremamente complesso radunare le voci ed estrapolare delle correlazioni.

Con https://inps.g0v.it/ Copernicani ha reso possibile la consultazione di questa enorme complessità con pochi semplici click.


Per maggiori info: presidente@copernicani.it

Collaborazione INPS e Copernicani per informare meglio i cittadini
Tag:

Lascia un commento